Valsusa Filmfest, Venaus: consegna premio Bruno Carli a Mario Congiusta (25 aprile)

Print Friendly

Valsusa Filmfest, Venaus: consegna premio Bruno Carli a Mario Congiusta (25 aprile)

22 / 04 / 2011 – Il Valsusa Filmfest intende con questo premio ricordare in modo concreto la figura di Bruno Carli e viene ogni anno destinato ad esponenti di realtà impegnate sul territorio italiano in difesa dei diritti e dell’ambiente in quella che a buon titolo può essere definita Nuova Resistenza. Bruno Carli è stato un grande partigiano ed era un uomo molto amato in Valle di Susa, in particolare dai giovani: la sua arma era uno spiccato senso dell’ironia unito ad una grande capacità comunicativa. È stato presidente del Valsusa FilmFest fino al 2002, anno della sua morte.

Quest’anno il premio sarà consegnato a Mario Congiusta, padre di Gianluca, giovane imprenditore barbaramente assassinato il 25 maggio 2005 dalla ‘ndrangheta a Siderno (RC), perché voleva impedire che il suocero rimanesse vittima di un’estorsione. Da allora, Mario e la sua famiglia hanno iniziato una battaglia finalizzata all’ottenimento di giustizia e di verità senza circoscriverla al solo caso di Gianluca, ma a tutti i casi di omicidi irrisolti e, in generale, a tutti i casi di ‘ndrangheta, di mafiosità e di illegalità.
Questa lotta è culminata con grande emozione il 20 dicembre 2010 con la sentenza del tribunale di Locri che ha condannato (all’ergastolo e a 25 anni) esecutori e mandanti dell’omicidio del figlio. La sentenza premia  la straordinaria battaglia di civiltà condotta dal padre Mario e dai suoi familiari in cinque anni difficili, spesso in solitudine nel chiedere con forza di non dimenticare i fatti accaduti. Una sentenza che restituisce forza e vigore al movimento anti-‘ndrangheta, in questo momento difficile per il territorio calabrese, per le istituzioni, per la politica, per le forze sociali, per i cittadini.

Alla premiazione sarà presente anche Vincenzo Caricari, autore del film-documentario “La guerra di Mario”, che ripercorre i tre anni di lotta di Mario Congiusta dal 2006 al 2009. Il regista negli 87 minuti della sua opera, prodotta da Asimmetrici Video ed AbbaFilm, non cade nell’errore banale di raccontare solo le vicende di cronaca nera, ma mostra la vita e le aspirazioni di un uomo diventato famoso in tutto il mondo per le proprie battaglie sulla giustizia e la legalità.
Il partigiano Bruno Carli avrebbe guardato il viso duro e pieno di dignità di Mario Congiusta e davanti a un buon rosso avrebbero parlato di resistenza: quella di ieri e quella di oggi.

Alle ore 16:00, nella sede del Museo Diffuso della Resistenza di Torino, verrà proiettato il filmato vincitore della sezione Memoria Storica del XV concorso cinematografico Valsusa Filmfest. La collaborazione con il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà di Torino è stata un’ importante novità della passata edizione che si conferma anche quest’anno.

Questa sezione di concorso è promossa insieme all’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) per dare visibilità ad opere che intendono consegnare a futura memoria la documentazione di un avvenimento della nostra storia passata o recente, nonché ad opere incentrate sui temi ed i valori della Lotta di Liberazione. Tra i filmati pervenuti viene scelta e premiata una sola opera della durata massima 60 minuti.

Valsusa Filmfest – XV Edizione | 2011

Festival di film e video sul recupero della memoria storica e sulla difesa dell’ambiente
dal 19 aprile al 1° maggio 2011 in Bassa e Alta Valle di Susa (TO)

lunedì 25 aprile – ore 15:30
Presidio No Tav di Venaus (Torino) – evento gratuito

CONSEGNA DEL PREMIO BRUNO CARLI A MARIO CONGIUSTA
“Per aver lottato in un contesto difficile alla ricerca della verità”
Curatori del premio: Elena Masoni e Maurizio Piccione
Sarà presente Vincenzo Caricari autore di “La guerra di Mario”

ore 16:00
proiezione vincitore sezione Memoria Storica del XV concorso al Museo Diffuso della Resistenza di Torino
Corso Valdocco 4/A, Torino