Locri: in manette baby gang vicina alla cosca Barbaro di Platì

Print Friendly

Locri: in manette baby gang vicina alla cosca Barbaro di Platì

È stata una serata molto movimentata, dopo che una tabaccheria della Locride aveva allertato il 112 dei carabinieri perché aveva subito una grave rapina da quattro uomini armati e col volto travisato da passamontagna.

La fuga dei i rapinatori è durata davvero poco, infatti i carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, hanno subito bloccato un’autovettura in fuga verso Platì con a bordo quattro giovani di quel centro aspromontano che portavano ancora con loro la refurtiva e i passamontagna.

I quattro rapinatoriPasquale Perre, 22enne con precedenti di polizia; Pasquale Trimboli, 20ene; Alessandro Agresta 18 anni, tutti braccianti agricoli residenti a Platì; e il minorenne B. d. 17 anni. Tutti gli arretsati sono ritenuti contigui alla cosca dei Barbaro di Platì. avevano appena rapinato la tabaccheria portando via stecche di sigarette, ricariche telefoniche, cellulari, somme in contanti e, addirittura, un ingobrante scambiamonete pieno di soldi.

In manette sono finiti Pasquale Perre, 22enne con precedenti di polizia; Pasquale Trimboli, 20ene; Alessandro Agresta 18 anni, tutti braccianti agricoli residenti a Platì; e il minorenne B. d. 17 anni. Tutti gli arretsati sono ritenuti contigui alla cosca dei Barbaro di Platì.