Calabria-Caulonia , clandestini trovati sulla costa

Print Friendly
Calabria-Caulonia , clandestini trovati sulla costa

 

ANSA-CAULONIA (REGGIO CALABRIA) – Potrebbero essere stati trasportati da un camion e non da un’imbarcazione, i 19 immigrati trovati stamani lungo la statale 106 a Caulonia, nel Reggino. A far propendere per questa ipotesi, dopo la prima versione fornita dagli stessi immigrati di uno sbarco da una grande nave, un disegno realizzato da uno dei clandestini che sul foglio ha vergato la figura di un camion.

Le condizioni del mare, a forza 4, inoltre, inducono gli uomini della capitaneria di porto ad escludere che un’imbarcazione, grande o piccola che sia, possa essersi avvicinata alla costa per fare sbarcare gli immigrati. Anche le loro condizioni, infine, non sembrano quelle di tutti coloro che hanno trascorso giorni e giorni in mare per arrivare in Italia. Tra gli immigrati c’é un nucleo familiare composto da padre, madre e una bambina di 4 anni. Ai carabinieri hanno raccontato di provenire da Iran ed Iraq. Un immigrato ha riportato la frattura di un piede. I carabinieri stanno adesso cercando di risalire alla provenienza del camion. Due le ipotesi al vaglio degli investigatori. Che il gruppo sia arrivato in nave al porto di Gioia Tauro o che possa essere fuggito dal centro di accoglienza Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto. Al momento, gli immigrati sono ospitati nella scuola elementare di Caulonia messa a disposizione dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Ilario Ammendolia. Il Comune di Caulonia, insieme a quelli di Stignano e Riace, negli ultimi anni ha avviato un programma di integrazione degli immigrati. Proprio a Caulonia, nelle scorse settimane, il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, ha presieduto la cerimonia per l’insediamento della Consulta degli immigrati.