il Quarto Stato dell’anti-ndrangheta

Print Friendly
il Quarto Stato dell’anti-ndranghetaun murales nel nome di Rocco Gatto
Rocco Gatto era un mugnaio, amava gli orologi, non pagava il pizzo e denunciava i mafiosi. È stato ammazzato il 12 marzo 1977. A lui è dedicato il Quarto Stato dell’anti-‘ndrangheta, il murales di Gioiosa realizzato nel 1978. Stava scomparendo, abbiamo lanciato una campagna per recuperarlo. Hanno risposto tanti e tante di voi. E quel murales, il simbolo della meglio gioventù della Calabria, il Quarto Stato dell’anti-‘ndrangheta sarà restaurato dopo trent’anni. Dagli stessi artisti che lo dipinsero nel ’78, Giovanni Rubino e Corrado Armocida.  Un simbolo della rinascita: con il murales rivivranno Rocco Gatto e tutte le vittime degli ‘ndranghetisti. 

la carovana

La “Lunga marcia della memoria per il Quarto Stato dell’anti-‘ndrangheta” è l’evento promosso dall’associazione daSud onlus per il restauro del murales di Gioiosa. Alla campagna partecipa il Comitato pro murales Teatro Gioiosa. Nei mesi scorsi daSud e comitato hanno lanciato un appello per il restauro al quale hanno risposto istituzioni, associazioni, artisti, politici e società civile. L’attività di recupero è gestita dal comitato. Tra il 2007 e 2008, daSud ha animato una serie di iniziative di sensibilizzazione incentrate sul murales e la memoria. La carovana è organizzata con il contributo di Libera e l’associazione MovImenti. Concerti, dibattiti e approfondimenti alla riscoperta delle vittime della ‘ndrangheta, con tappa finale a Gioiosa, per l’inaugurazione del murales restaurato. 

il campo estivo

“Dipingiamo la memoria con i murales dell’antimafia”, un’esperienza di volontariato nella Locride nell’ambito di Estateliberi 2008, i campi di lavoro sui terreni confiscati alle mafie promossi come ogni anno da Libera Terra e Legambiente. I 14 volontari, provenienti da tutt’Europa, gireranno la provincia di Reggio al seguito della Lunga marcia. E realizzeranno nuovi murales, in luoghi simbolo della ‘ndrangheta e dell’anti-‘ndrangheta. Campo base il Centro Don Milani, soggetto gestore Libera Locride.  

chi è daSud

L’associazione daSud nasce per mettere in rete competenze del Sud e per il Sud, per combattere gli ‘ndranghetisti, per maturare una memoria condivisa dal basso e non distorta, impedita o magari riconciliata dall’alto, per ragionare attorno a una nuova identità meridionale. Il libro “Il sangue dei giusti” (Città del Sole Edizioni, 2007), che racconta le storie di Ciccio Vinci e Rocco Gatto, è una parte di questo percorso. Che ha bisogno dello sforzo di tutti.

16 luglio

 Reggio Calabria – Lungomare – Festa Cgil Reggio esposizione murales antimafiacaffè letterario

ore 12,30 Luciano Mirone presenta “Gli Insabbiati” (Castelvecchi) con Michele Rizzi(Cgil) e Alessio Magro (daSud) 

dibattito ore 18, Lavoro,cultura, impegno per sconfiggere le mafie

Francesco Alì (segretario Cgil Reggio), Danilo Chirico (daSud), Francesco Rigitano (Libera Locride), Tonio Dell’Olio (Libera), Fulvio Fammoni (segreteria nazionale Cgil), Stefano Musolino (magistrato), Nichi Vendola (presidente Puglia), Massimo Giovannini (rettore Università Reggio), Pino Zito (Uil), Cosimo Piscioneri (Cisl), Sandro Vitale (Cgil)a seguire concerto

Niccolò Fabi e Pino Marino 

18 luglio

Motta – Piazza Zagarella, Lazzaro

realizzazione murales antimafia L’angolo del libro, ore 19.30Filippo Conticello presenta “L’isola che c’è – La Sicilia che si ribella al pizzo”, (Round Robin) con Luigi Politano (Round Robin),Alessio Magro e Danila Cotroneo (daSud) 

dibattito ore 20, Servizi locali e infiltrazioni, le buone pratiche dei Comuni

Gildo De Stefano (consigliere comunale Motta), Paolo Laganà (sindaco Motta), Alfredo Borrelli (daSud), Nuccio Barillà (consigliere comunale Reggio), Antonio Lavorato (esperto infiltrazioni enti locali), Loris Nisi (sindaco Montebello), Gianni Speranza (sindaco Lamezia T.), Roberto Morrione (Libera Informazione), Francesco Forgione (ex presidente Commissione parlamentare antimafia)a seguire concerto

Noyalta (etnorock)Operai della Fiat 1100 (tribute band Rino Gaetano) 

19 luglio

Palizzi – Via Nazionale realizzazione murales antimafia assemblea ore 20,

 Ecomafie e conflitti ambientali, dalla protesta alla proposta in apertura reading nel ricordo di Borsellino, Falcone e delle scorte La strage di via D’Amelio, il nostro 11-9

Mimmo Nasone (Libera Reggio), Giovanni Nocera (sindaco Palizzi), Nino Morabito (Legambiente Calabria), Raffaele Lupoli (daSud), Omar Minniti (cons. prov. Rc), Alberto Ziparo (Nuovo Municipio – Rete No Ponte), Mdt, Antonino Gioffrè (sindaco Cosoleto), Domenico Lucano (sindaco Riace), Tonino Perna (docente universitario), Caterina Girasole (sindaca Isola Capo Rizzuto)a seguire spettacolo teatrale

“Meridion – Capitolo X – Marcinelle ’56”di e con Nino Racco 

20 luglio

Melito Porto Salvo visite/incontri

Cooperativa sociale don Italo Calabrò di Pilati (assistenza ai minori), ore 10– Piccola opera Papa Giovanni-Villa Falco (assistenza malati mentali), visita e pranzo ore 12– comunità Emmanuel (recupero tossicodipendenti), ore 16– Pentidattilo (a cura dell’associazione Propentidattilo), ore 18               

21 luglio

Polistena visita alla cooperativa Valle del Marro – Libera Terra sui terreni confiscati alla ‘ndranghetarealizzazione murales antimafia workshop, ore 19.30, piazza Bellavista, L’antimafia sociale a confronto

don Pino De Masi (Libera), Antonio Napoli (cooperativa Valle del Marro-Libera Terra), Giovanni Laruffa (sindaco Polistena), Michele Tripodi (assessore provinciale Reggio), Nino De Gaetano (presidente commissione Antimafia Calabria), Angela Napoli (parlamentare Pdl), Celeste Costantino (daSud), Antonio Pergolizzi (Legambiente), Guerino Nisticò (Udu Cosenza), Antonello Mangano (Terre Libere), Franco Mileto (Istituto Luigi Marafioti), Libera Informazione, Uds, Rosa Canale (movimento Donne San Luca), Angelo Anastasio (Il Samaritano), Arci Rosarno, Pasquale Carolei (Locanda Atlantide), Pasquale Larosa (Cgil Gioia Tauro), Bruno Arcuri (sindaco Carlopoli), Altracatanzaro, Eugenio Occhini (consigliere comunale Catanzaro), Danilo Barreca (Otto minuti), Gabriele Gesso (Pixel), Pierpaolo Fortunelli (MovImenti), associazione Mammalucco, Alberto Conia (Collettivo Cinquefrondi), Stefano Perri (coordinamento nazionale Fgci), Gianluca Romeo (coordinatore provinciale Reggio Gc), associazione don Peppe Diana, Mario Congiusta (Fondazione Gianluca Congiusta), Consulta Roccella Ionica, don Tonino Vattiata (Libera Vibo), Cristina Polimeno (network giovani Pisa). Con le testimonianze di Giuseppe Lavorato, Mommo Tripodi e Francesco Morano. Coordina Luigi Politano (Nessuno Tv)a seguire concerto

Invece (reggae)Popucià (Dub) 

22 luglio – Pietra Cappa in Aspromonte

Giornata in memoria di Lollò Cartisano

incontro/commemorazione con i volontari del campo di Bovalino e i familiari delle vittime di ‘ndrangheta (in mattinata)– installazione opera antimafia 

23 luglio

Reggio Calabria

visita coop Rom 95 e realizzazione murales (ore 10.30) in serata concerto gratuito in piazza (Estate Reggina 2008)

Duran Duran  

24 luglio

Marina di Gioiosa – Torre Galeacineforum

ore 20 a cura del Circolo del Cinema Zavattini di Reggio Storie di Calabria – proiezione di Noi dobbiamo deciderci di Felice D’Agostino e Arturo LavoratoPostelevision 2.0 di Gaetano Crivaro Granosangue di Alberto Gatto discutono con gli autori Tonino De Pace (Circolo Zavattini), Michele Ambrogio (regista, Frame Farm), Francesco Rigitano (Libera Locride), Alfredo Borrelli (daSud) 

25 luglio

Marina di Gioiosa – Lungomare  realizzazione murales antimafia 

dibattito ore 20, Informazione e antimafia, il giornalismo in positivo

Francesco Rigitano (Libera Locride), Rocco Femia (sindaco Marina di Gioiosa), Davide Pati (Libera), Enrico Fierro (Unità), Pietro Melia (Tgr Calabria), Pierpaolo Romani (Avviso pubblico), Danilo Chirico (daSud), Mario Portanova (giornalista e scrittore), Carlo Pilieci (vicedirettore Tg2), modera Santo Della Volpe (caporedattore Tg3, Articolo21-Libera Informazione)a seguire concerto

Gozzansamble (taranta)direttore artistico Francesco Loccisano 

27 luglio

Gioiosa – Piazza Vittorio Veneto dibattito-testimonianze, ore 19 Memoria e Impegno – Nel nome di Rocco Gatto e di tutte le vittime

Il Quarto Stato dell’anti-‘ndranghetainaugurazione del murales restaurato 

Ciccillo e Mario Gatto, Stefania Grasso, Deborah Cartisano, Mario Congiusta, Alfredo Borrelli insieme ai tanti familiari delle vittime della ‘ndrangheta, Gabriella Stramaccioni e Tonio Dell’Olio (Libera), Ciccio Rigitano (Libera Locride), Mario Mazza (sindaco Gioiosa), Francesco Musolino (prefetto Reggio), Corrado Armocida e Giovanni Rubino (autori murales), Salvatore Fuda (Comitato pro murales), don Pino De Masi (Libera Piana), Giorgio Imperitura (presidente comunità montana Limina) Mimmo Nasone (Libera Reggio), Alessio Magro (daSud), Pierpaolo Fortunelli (MovImenti), Omar Minniti (consigliere provinciale RC), Michele Tripodi (assessore provinciale RC), Nino De Gaetano (presidente Commissione antimafia Calabria), Pietro Melia (giornalista, coautore di Cessarè, primo libro su Rocco Gatto), Alessandro Ape (A.A. Astu). Proiezione Granosangue/Il colore del tempo di Alberto Gatto

a seguire Festa per il murales

Avanti pop per Rocco Gatto e i suoi fratelli

i Tetes de Bois con Giuseppe Cederna, Invece,Francesco Di Giacomo, Nino Racco,Bebo Storti, Peppe Voltarelli