UNA CALABRIA PER DE MAGISTRIS

Print Friendly
 Questa sera "Una notte per la Calabria", obiettivo 10.000 firme!
 
Nell’ambito della notte bianca del capoluogo giorno 29 settembre 2007 in piazza Matteotti (di fronte il tribunale) si terrà un presidio che durerà per l’intera notte e che testimonierà la vicinanza e la rabbia del popolo calabrese per quello che è stato l’atto assurdo del ministro Mastella, volto ad interferire nell’impegno e nel lavoro per la democrazia e per la legalità del sostituto procuratore della repubblica Luigi De Magistris.
Dalle ore 20.00 per tutta la notte si terranno concerti, proiezioni di filmati sul malaffare calabrese, raccolta firme. L’obiettivo difficile ma possibile con la tenacia e lo scatto d’orgoglio di tutta la cittadinanza è quello di raccogliere 10.000 firme, 10.000 persone che dicono finalmente basta all’occultamento della verità.

Alle ore 22.00 si terrà sempre in piazza Matteotti un’assemblea pubblica, nella quale i cittadini calabresi potranno dire la loro sulla vicenda calabrese. All'assemblea pubblica hanno già dato la propria partecipazione, solo per citarne alcuni: il giudice di cassazione Romano De Grazia, Massimo Tigani Sava, direttore de "Il domani della calabria",  Mario Congiusta della Fondazione Gianluca Congiusta, Sergio Genco della segreteria regionale CGIL Calabria, il Presidente dell'associazione Radicali Basilicata Matteo Bolognetti, Maria Grazia Messineo giovane attiva nella provincia di Reggio Calabria, Antonio Belcastro di IDV,  il centro studi Giuseppe Lazzati di Lamezia Terme, l' associazione Nuova era, il Comitato Europaradiso, il Comitato Insieme ce la possiamo fare,  l' associazione Contrade Nord di Crotone, l'associazione Biologi Domani della Federico II di Napoli e moltissime altre realtà che di ora in ora fanno pervenire la loro adesioni.  Presente, inoltre, il giornalista di “Anno Zero” Ruotolo.
Quattro i banchetti della raccolta firme dislocati nella città di Catanzaro: piazza Matteotti, corso Mazzini, quartiere Vallotta (organizzata dal Cas Catanzaro Rugby) e piazza Roma.
 
Il sit-in e la raccolta firme andranno avanti a Catanzaro fino all'alba per poi continuare durante la giornata di
domenica 7 ottobre nella provincia di Reggio Calabria, a Siderno.e Locri.
Sarà una grande notte per la democrazia.