Legalità Mancini (SDI): Saviano scriva della Calabria

Print Friendly

Legalità, Mancini (SDI): Saviano scriva della Calabria

Da Telereggio Tv
Lunedì 17 Settembre

Fa bene Roberto Saviano ad affermare che la Calabria, insieme alla sua Campania, sono i grandi rimossi dell'agenda politica nazionale- così Giacomo Mancini dello SDI in riferimento al commento dell'autore del best seller Gomorra in vista della manifestazione di inaugurazione dell'anno scolastico a Casal di Principe alla quale lo scrittore parteperà insieme al Presidente della Camera dei Deputati Fausto Berinotti.

Il giovane e già affermato scrittore-ha continuato il capogruppo socialista in Commissione Antimafia- ha il merito di aver fatto conoscere alla grande opinione pubblica nazionale quanto sia drammatica l'emergenza legalità in Campania. In Calabria-ha proseguito il deputato dello SDI- la realtà è addirittura peggiore: la collusione tra le cosche, le istituzioni e i partiti, che è alimentata da un affarismo famelico e trasversale, è diventata  tanto profonda da trasformare questa terra in un protettorato della 'ndrangheta dove la sovranità dello Stato è quotidianamente calpestata. Eppure -ha attaccato il deputato socialista- i dirigenti nazionali dei grandi partiti continuano a voltare la testa dall'altra parte per non vedere quanto marcio c'è all'interno delle loro organizzazioni, e il CSM continua far finta di non accorgersi che non pochi magistrati garantiscano l'impunità a quel comitato di affari che depreda i fondi comutari sottraendoli allo sviluppo della regione. Se Saviano -ha concluso Mancini- dovesse decidere di occuparsi di Calabria non avrebbe difficoltà a rintracciare spunti, se scrivesse di Calabria toglierebbe anche i pochi alibi a chi oggi non vuole affrontare l'emergenza democratica di cui i calabresi sono vittime.