MASTELLA:INNALZARE A TRE ANNI DURATA DEL 41 BIS,

Print Friendly
MASTELLA:
INNALZARE A TRE ANNI DURATA DEL 41 BIS,
RIFORMA A BREVE

 

Roma, 3 mag. (Apcom) – Il ministro della Giustizia, Clemente Mastella propone di innalzare la durata del regime carcerario regolato dall'articolo 41 bis "a tre anni, prorogabili per periodi successivi di durata non inferiore ai due anni". Lo ha anticipato presentando alla commissione Antimafia il suo progetto di un ddl che riformi il 'carcere duro'.

Fra le altre proposte del ministro spicca anche l'opportunità di "una norma sanzionatoria per chiunque ponga in essere comportamenti diretti a tenere o consentire collegamenti tra il detenuto sottoposto al 41 bis e gli ambienti esterni". "Infatti, nel caso di comportamenti del genere – ha spiegato Mastella – risultano inapplicabili al detenuto o ai suoi congiunti le fattispecie del favoreggiamento personale o della procurata inosservanza di pena". "Conto di presentare rapidamente al Consiglio dei ministri un Ddl di riforma del 41 bis" ha detto Mastella. "E' mio parere – ha spiegato il ministro – e in ciò sono confortato dai contatti che i miei uffici hanno reso più serrati e aperti con la suprema Corte di Cassazione, con la Direzione nazionale antimafia, con le Procure generali e distrettuali, con gli altri uffici giudiziari e il mondo dell'accademia, che alcune correzioni al vigente sistema normativo si avvertono come necessarie ed urgenti". Per il Guardasigilli la riforma del 41 bis andrà "nella direzione di un coinvolgimento delle forze politiche, perchè la materia è abbastanza incandescente". Ma per Mastella bisogna "ammodernare lo strumento che esiste" o addirittura crearne uno nuovo. Il ministro ha detto di sperare "in una approvazione unanime del provvedimento", perchè se la lotta alla criminalità "viene fatta soltanto con pezzi e non con la stragrande maggioranza del Parlamento finisce per essere una lotta limitata".

il P.S. di ucceo goretti…sarebbe cosa buona e giusta